Ortodonzia

L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria rivolta allo studio ed alla correzione delle anomalie di posizione, formazione e sviluppo dei denti e delle ossa mascellari.  Può essere richiesta per motivi estetici, ma il suo scopo è fondamentalmente quello di ristabilire una corretta funzione masticatoria della bocca.

L’ortodonzia è possibile a tutte le età, ma sicuramente i migliori risultati si hanno in crescita: per questo motivo l’età ideale per iniziare una terapia ortodontica è attorno ai 7/8 anni.

L’approccio al paziente inizierà con uno studio del caso, solo a questo punto si potrà decidere un corretto piano di terapia, che tenga conto di tutte le predisposizioni fisiche del paziente e non solo della posizione dei denti (evitando quindi possibili gravi danni estetici e funzionali futuri).

Esistono due grandi famiglie di trattamenti ortodontici: l’ortodonzia FISSA, in genere usata in pazienti adulti o in ragazzi con dentatura permanente, si avvale di apparecchi che solamente il dentista può togliere e, con forze meccaniche di fili ortodontici, molle ed elastici, permette il riposizionamento dentale.
L’ortodonzia funzionale e/o ortopedica, detta MOBILE, che si usa in pazienti in crescita, impiega apparecchi in genere rimovibili, e si avvale delle stesse forze muscolari per guidare lo sviluppo delle mascelle e favorire il corretto riposizionamento dei denti.

Molto spesso un trattamento ortodontico può essere composto da due fasi: la prima funzionale/ortopedica e la seconda ortodontica con apparecchiatura fissa.

X